Recensione cuffie Skullcandy Hesh ANC

Oggi torniamo a parlare di Skullcandy, marchio americano specializzato negli accessori audio, questa volta per raccontarvi di cuffie specificamente concepite per la musica: abbiamo testato il modello wireless Hesh ANC, che ha debuttato sul mercato lo scorso Febbraio.

I veri appassionati di musica sanno che, nonostante le diverse proposte, non è facilissimo trovare un buon paio di cuffie per la musica a un prezzo accettabile: sembra che tra auricolari wireless e cuffie over ear professionali (ovvero, progettate per il monitoraggio in studio) esista un vuoto. O meglio, i modelli presenti in questa sorta di “Terra di Mezzo” non sono eccelsi nonostante le aziende profondano grande impegno nel produrli. La colpa, però non è tutta dei produttori: negli anni è cambiata la musica e il modo di ascoltarla, soprattutto da parte dei giovanissimi. Il successo della musica trap, dance e pop elettronica ha spinto le aziende a produrre modelli che garantiscano un ascolto ottimale di questi generi spesso a scapito di altri, come il rock e la musica classica.

Per questi motivi, oggi, un buon paio di cuffie si distingue essenzialmente per una caratteristica: offre un’esperienza acustica piacevole con tutti i generi di musica (o quasi).

Le Hesh ANC supereranno il nostro test? Scopriamolo insieme.

CARATTERISTICHE GENERALI

Pur non potendo contare sulla portabilità di un paio di auricolari wireless, le Hesh ANC sono concepite per il pubblico di musicofili che, tra una canzone e un’altra, ha bisogno anche di rispondere al telefono: entrano in uno zainetto o una borsa di media grandezza e il design è accattivante.  

Vediamo le caratteristiche generali: 

  • Cancellazione attiva del rumore;
  • Fino a 22 ore di autonomia totale;
  • Rapid Charge: 10 minuti di ricarica per 3 ore di musica;
  • Tecnologia di localizzazione Tile® integrata (grazie a una app potete trovare le cuffie anche quando sono fuori posto);
  • Design pieghevole;
  • Controllo chiamate, tracce e volume. 

ERGONOMIA E FIT

Aderiscono bene alle orecchie e risultano comode anche dopo qualche ora di ascolto. Viste le dimensioni (non eccessive, ma neanche ridotte) sono cuffie adatte all’ascolto della musica a casa o in città ma non per lo sport: tenete presente, però, che chi si avvicina alle Hesh ANC difficilmente sta cercando un paio di cuffie per fare jogging.

ESPERIENZA ACUSTICA

Come vi ho spiegato poco fa, tante cuffie di nuova generazione sono studiate per specifici generi di musica e, spesso, accentuano bassi e parti ritmiche in maniera eccessiva e irritante. Per questo motivo, ho sottoposto le Hesh ANC a diversi tipi di “stress musicale”: rock, punk, pop e opera lirica. Sorpresa: per essere un paio di cuffie per appassionati, garantiscono un ascolto ottimale con tanti generi musicali. Oggi, nell’ascolto di molti brani, si perdono le frequenze medie (e quindi alcuni strumenti) e quelle alte: le parti vocali risultano ovattate a causa dell’accento sui bassi (pensate a tutti quei modelli con la dicitura “extra bass”). L’esperienza acustica con le Hesh ANC, invece, è equilibrata e piacevole, nonostante non si tratti di cuffie per musicisti professionisti. In questo senso, le Hesh ANC surclassano tanti concorrenti più famosi e costosi.

CONTROLLI

Ai lati delle cuffie ci sono quattro pulsanti diversi, ognuno dei quali ha più di una funzione:

Tasto tondo vuoto(O): 

Pairing Mode (per abbinare le cuffie al telefono o altro dispositivo): tenete il tasto premuto per 1secondo; 

Noise Canceling On/Off (Cancellazione del rumore): premete una volta per attivarla e una per disattivarla;

Ambient Mode: vi consente di uscire dall’isolamento acustico per ascoltare i rumori esterni o sentire una conversazione. Premete il tasto due volte.

Tasto (+)

Track Forward: tenete premuto 1 secondo per mandare avanti una traccia; 

Volume UP: premete una volta per alzare il volume.

Tasto tondo pieno ()

Power ON/OFF: per l’accensione e lo spegnimento basta tenere premuto questo tasto rispettivamente per 1 secondo o 2 secondi; 

Play/Pause: basta premere il tasto una volta per far partire o fermare una traccia;

Rispondi/Termina chiamate: premere una volta per rispondere o terminare le chiamate;

Attivare l’Assistente Digitale: premere il tasto due volte.

Tasto ()

Track Back: tenere premuto il tasto 1 secondo per mandare indietro una traccia;

Volume DOWN: premete il tasto una volta per abbassare il volume.

CONCLUSIONI

Le cuffie Hesh ANC superano il nostro test a pieni voti, battendo molte concorrenti illustri nella stessa fascia di prezzo (costano €129,99) e superiore.

Skullcandy Hesh ANC

129€
8.5

Suono

9.0/10

Comodità

8.0/10

Rapporto qualità/prezzo

9.0/10

Facilità di utilizzo

8.0/10

Stile

8.5/10

Pros

  • Ottime cuffie per chi vuole qualcosa in più dall’ascolto della musica;
  • Facili da utilizzare
  • Comode
  • si caricano in poco tempo e durano tanto;
  • nonostante siano abbastanza grandi, sono pieghevoli e dotate di un sacchetto antipolvere: è facile trovargli un posto un po’ ovunque;

Cons

  • Nessuno. Difficile trovare un paio di cuffie con queste caratteristiche allo stesso prezzo, soprattutto se siete ascoltatori esigenti.

Lucia Gerbino

Giornalista specializzata in Musica, Cinema e Serie TV

Lucia Gerbino has 22 posts and counting. See all posts by Lucia Gerbino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: