Colorati, veloci e sottili: ecco i nuovi iMac. Costi, disponibilità e caratteristiche

Più sottili, più potenti e più colorati: sono i nuovi iMac che la Apple ha svelato nel corso dell’ultima WWDC pochi giorni fa e che di fatto reinventano completamente uno dei computer più iconici del mondo.

iMac sottilissimo: solo 11,5 mm di spessore 

Un design di soli 11,5 millimetri di spessore, con un profilo laterale che praticamente scompare, reso possibile dal chip M1, il primo system on a chip per Mac, in grado di integrare processore, grafica, memoria e altri componenti su un unico circuito. Per completare il design semplificato, iMac è dotato di un nuovo connettore di alimentazione che si collega magneticamente e di un cavo di colore abbinato di 2 metri intrecciato.

iMac colorati sottile

La scheda logica e le termiche sono notevolmente consolidate e di dimensioni ridotte rispetto alla generazione precedente. Il design molto più compatto riduce il volume di iMac del 50%, consentendogli di occupare meno spazio e di adattarsi facilmente a un numero ancora maggiore di posti.

Combinando la potenza e le prestazioni di M1 e macOS Big Sur, iMac promette di lanciare le app a una velocità incredibile e di rendere le attività quotidiane più veloci e fluide che mai, inclusi carichi lavoro impegnativi come l’editing di video 4K o con immagini enormi.

Il display del nuovo iMac

L’iMac è dotato di un ampio display Retina da 24 pollici da 4,5K con 11,3 milioni di pixel, 500 nit di luminosità e oltre un miliardo di colori. Questo nuovo display dispone anche della tecnologia True Tone, che regola automaticamente la temperatura del colore al variare dell’ambiente per un’esperienza visiva più naturale. Inoltre, il display Retina 4.5K del nuovo iMac ha un rivestimento antiriflesso, pensato per assicurare maggior comfort e leggibilità.

La videocamera, pensata per le videocall

Pensato anche per videocall, ovviamente, è dotato di videocamera FaceTime HD 1080p, microfoni di qualità da studio e un sistema audio a sei altoparlanti. In particolare, la videocamera ha un sensore più grande che cattura più luce, l’evoluto processore ISP nel chip M1 che aumenta sensibilmente la qualità delle immagini, e il doppio della risoluzione per assicurare videoconferenze o riunioni a distanza con parenti e amici sempre nitide.

iMac fotocamera

I colori del nuovo iMac

In che colori è disponibile il nuovo iMac? Ben 7 colori – così da renderlo perfetto e adattabile per ogni ambiente e pronto a rivoluzionare lo stile di studi e uffici. I colori del nuovo iMac sono: verde, giallo, arancione, rosa, viola, blu e argento. Sulla parte anteriore iMac è caratterizzato da colori più tenui e bordi più sottili, per consentire agli utenti di concentrarsi sui propri contenuti, mentre la parte posteriore si apre con colori intensi e saturi.

 

nuovi iMac tastiera colori

Anche tastiera Magic Keyboard, Magic Mouse e Magic Trackpad saranno disponibili negli stessi colori, perfettamente abbinati. In particolare, per la prima volta arriva anche su iMac il Touch ID, rendendo più facile che mai accedere in sicurezza, effettuare acquisti con Apple Pay o cambiare profilo utente con il semplice tocco di un dito.

 

 

Quando saranno disponibili i nuovi iMac

I nuovi iMac – che vanno ad unirsi alla famiglia di modelli Mac basati su M1, tra cui MacBook Air, MacBook Pro da 13 pollici e Mac mini, segnando un altro passo avanti nella transizione di Apple al silicio Apple – possono essere ordinati da venerdì 30 aprile. Saranno disponibili a partire dalla seconda metà di maggio. Nel frattempo invece sono già disponibili le AirTag.

Quanto costano i nuovi iMac

I nuovi iMac partono da € 1.499,00 (archiviazione da 256GB e Magic Keyboard senza Touch Id), c’è poi la fascia intermedia da € 1.719,00 (archiviazione da 256GB e Magic Keyboard con Touch Id) per arrivare a € 1.949,00 per archiviazione da 512GB e Magic Keyboard con Touch ID.

Quanto impattano sull’ambiente

Apple è carbon neutral per le operazioni aziendali globali e, entro il 2030, prevede di avere un impatto climatico nullo sull’intera azienda, comprese le catene di approvvigionamento di produzione e tutti i cicli di vita dei prodotti. Ciò significa che ogni dispositivo Apple venduto, dalla raccolta dei materiali, alla produzione dei componenti, all’assemblaggio, al trasporto, all’utilizzo da parte dei clienti, alla ricarica, fino al riciclaggio e al recupero dei materiali, sarà al 100% a emissioni zero.

Il nuovo iMac – afferma l’azienda – sta riducendo al minimo il suo impatto sull’ambiente, costruito utilizzando un involucro in alluminio a basso tenore di carbonio e stagno riciclato al 100% nella saldatura della sua scheda logica principale. Il cento per cento della fibra di legno nell’imballaggio viene riciclato o proviene da foreste gestite in modo responsabile. I magneti degli altoparlanti, del motore della ventola e del connettore di alimentazione sono realizzati con elementi di terre rare riciclati al 100%. iMac rimane privo di sostanze nocive e soddisfa gli elevati standard di efficienza energetica di Apple.

Redazione Gogeek

La redazione di Gogeek.it

    Redazione Gogeek has 332 posts and counting. See all posts by Redazione Gogeek

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: