Arriva M1, il primo processore prodotto in casa da Apple

Apple ha annunciato oggi M1, il chip più potente mai creato e il primo chip progettato specificamente per il Mac.

M1 è ottimizzato per i sistemi Mac in cui le dimensioni ridotte e l’efficienza energetica sono di fondamentale importanza. M1 combina numerose potenti tecnologie in un singolo chip e presenta un’architettura di memoria unificata per prestazioni ed efficienza notevolmente migliorate.

Il nuovo chip è il primo costruito utilizzando una tecnologia di processo a 5 nanometri ed è dotato di ben 16 miliardi di transistor, il massimo che Apple abbia mai messo in un chip.  In più, il nuovo ci presenta il core della CPU più veloce del mondo e bassi consumi con le migliori prestazioni della CPU al mondo per watt, la grafica integrata più veloce del mondo in un personal computer e prestazioni di machine learning rivoluzionarie con il Neural Engine di Apple.

“Non c’è mai stato un chip come M1, il nostro SoC rivoluzionario per Mac. Si basa su oltre un decennio di progettazione di chip leader del settore per iPhone, iPad e Apple Watch e inaugura un’era completamente nuova per il Mac “, ha affermato Johny Srouji, vicepresidente senior di Hardware Technologies di Apple. “Quando si tratta di silicio a basso consumo, M1 ha il core della CPU più veloce del mondo, la grafica integrata più veloce del mondo in un personal computer e le straordinarie prestazioni di machine learning del Neural Engine di Apple. Con la sua combinazione unica di prestazioni straordinarie, potenti funzionalità e incredibile efficienza, M1 è di gran lunga il miglior chip che abbiamo mai creato “.

Progettato per Big Sur

macOS Big Sur, il nuovo sistema operativo in uscito oggi per MacOS è progettato, fino al suo nucleo, per sfruttare appieno tutte le capacità e la potenza di M1, offrendo un enorme aumento delle prestazioni, una durata della batteria sorprendente e protezioni di sicurezza ancora più forti. Con M1, le cose che gli utenti fanno ogni giorno diventano notevolmente più veloci e fluide. Proprio come iPhone e iPad, il Mac ora si sveglia immediatamente dallo stato di stop. La navigazione con Safari, che è già il browser più veloce al mondo, è ora fino a 1,5 volte più veloce nell’esecuzione di JavaScript e quasi il doppio più reattivo.

Con Big Sur e M1, gli utenti Mac possono eseguire una gamma di app più ampia che mai. Tutto il software per Mac di Apple è ora universale e funziona in modo nativo sui sistemi M1. Le app Mac esistenti che non sono state aggiornate a Universal funzioneranno perfettamente con la tecnologia Rosetta 2 di Apple. E le app per iPhone e iPad ora possono essere eseguite direttamente sul Mac. Inoltre, le basi di Big Sur sono ottimizzate per sbloccare la potenza di M1, comprese le tecnologie di sviluppo da Metal per la grafica a Core ML per l’apprendimento automatico.

Con M1, inizia la transizione verso i nuovi mac

M1 alimenta il nuovo MacBook Air, MacBook Pro da 13 pollici e Mac mini. Si uniscono al resto della linea di prodotti Mac per formare la linea Mac più forte di sempre. Questo è l’inizio di una transizione verso una nuova famiglia di chip progettati specificamente per il Mac. Il passaggio al silicio Apple richiederà circa due anni per essere completato e questi tre sistemi sono un primo passo importante.

 

Redazione Gogeek

La redazione di Gogeek.it

    Redazione Gogeek has 241 posts and counting. See all posts by Redazione Gogeek

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: